EN
FESTIVAL INTERNAZIONALE DI CINEMA DAL 1980
27 NOVEMBRE - 6 DICEMBRE 2020
CORRISPONDENZE
 >
2020 2019 2018 2017

CORRISPONDENZE

Nei giorni del lockdown di primavera, mentre si lavora a distanza alla fabbricazione di Filmmaker 40, ci siamo molto interrogati su cosa fare per i nostri primi quarant'anni, in una situazione così inedita come quella provocata dalla pandemia. 
L'idea di tutti noi, il nostro desiderio, è stato subito quella di metterci  in relazione con gli autori che abbiamo presentato negli anni creando una rete di Corrispondenze – come le vecchie missive di un tempo ma anche nel senso di un'affinità scoperta tra chi ha conosciuto il reciproco lavoro qui da noi. Questo perché ci piace pensare che un festival, e soprattutto un festival come Filmmaker, sia una comunità, uno spazio di incontro tra gli artisti e il pubblico. E anche un laboratorio in cui i registi possono trovare nuove suggestioni e scambi intorno al proprio lavoro.
 

 

132 MOONS

Voglio vedere quello che vedi. Un dialogo intimo tra continue visioni. Una storia inventata e costruita con le clip ricevute e inviate attraverso una app di messaggistica istantanea.

A FUOCO

Un frammento di una conversazione con la poetessa Maria Luisa Spaziani, registrata nel 2013. Sulla sua voce scorre un paesaggio in movimento. 

ARCHIVIO: FRAMMENTI DI VITA E DI CINEMA CON ALBERTO GRIFI

Il backstage sul set di un altro film del regista, con Alberto Grifi in versione “attore”.  Un istante che racconta un'affinità artistica e un'amicizia.

APOCALYPSEVER - FRANCO MARESCO

Una conversazione a distanza con Franco Maresco sul cinema e non solo. 
La Roma deserta del lockdown colta dalle finestre, assume nuovi significati nelle parole di Maresco. 

CONVERSATIONS SUR LE CINÉMA #2

Certe notti il cinema è ovunque, prima ancora di accendere la telecamera. È un ballo, un bicchiere di vino, un sorriso, le chiacchiere divertite con gli amici.

CRY LOVE

Un lavoro che nasce in risposta ai momenti di solitudine forzata. Mentre tutto il mondo sembrava
in pericolo, persino l’aria e la luce.

ESPÈCES D'ESPACE

Francesco riprende il suo mondo come se fosse un foglio su cui Hana può disegnare: un dialogo tra amici in un gioco di cinema. 

FROM THE BEACH, NOTES

Una piccola poesia visiva di immagini estratte dalle camere di videosorveglianza pubbliche in giro per il mondo.

HOW DID MY EYES GO BLIND?

Nel bosco ci siamo osservati a distanza. Non ho evitato il suo laccio che mi impedisce di volare  ma ora voglio solo fuggire. Come hanno potuto i miei occhi divenire ciechi?

I CANNIBALI

Nella Fortezza Europa la politica si arroga il potere di dare la morte. Il simulacro di un corpo in un acquario è simbolo dei migranti e dell'umanità in questo terzo millennio.

IL PROBLEMA.

Un uomo e una donna si guardano.

IT'S YOU

Un video in plastilina che indaga il rapporto ambiguo di ogni essere umano con l'altro. Come è possibile riconoscere la diversità di un personaggio se tutti sono simili a lui?

L'ETÀ DELL'INNOCENZA - ESTRATTO

Il racconto di un figlio che affronta il distacco dalla madre. Un frammento del prossimo film di Enrico Maisto.

LETTERA A UN GATTO

Il gatto non ha un corpo, è un corpo. Non giudica ma abita il cinema con assoluta eleganza.

MISE À FEU

Il secondo di una serie di minuscoli film,  piccoli sacrifici di fotogrammi di pellicole. Questa seconda bruciatura è la coda di un trailer francese di Sailor et Lula (Cuore selvaggio).

ORA D'ARIA

L'ex carcere di Sant'Agata a Bergamo visto attraverso una cinepresa 16mm. Il film è montato direttamente in macchina, senza interventi di post-produzione o montaggio. 

P99

Le riprese nelle viscere della Terra durante la preparazione del prossimo film del regista Il buco. Con la sfida di filmare l'oscurità.
 

SHE LOVES YOU 2008; OUTTAKES

Outtakes da She Loves You (2008). Il frammento ritrae uno dei personaggi del video mentre dorme.

SPLENDID IS THE LIGHT IN THE CITY OF NIGHT

Girato a Parigi, nelle sale dell'Hôtel de Gallifet, è un tentativo di animazione del decoro murario  ispirato alle cronache delle feste napoleoniche e ai racconti del patron del Crazy Horse.

THE HOUSE WAS QUIET

Dettagli di un interno, la pittura di un volto, contrasti di luce sulla pellicola in bianco e nero.
Un mondo sospeso nel tempo scandito da un verso. 

THE VIRUS IS CAPITALISM - EXTRACT

Come è cambiato il cinema con l'esperienza della pandemia vissuta da tutto il pianeta? La macchina da presa non è più uno “schermo” dietro cui nascondersi ma un'arma con cui combattere.

THIS

Un flusso di (sub)coscienza. Scene di un film, di vita, di sogni. Composto in un'ora, il tempo di una sessione di terapia.

TRE DONNE: UN FRAMMENTO

Un'“indagine” a partire dai personaggi del racconto di Sylvia Plath. Il quotidiano di tre figure femminili interroga la forma delle immagini. 

SEZIONI
 >
2020 2019 2018 2017
FILM DI APERTURA FILM DI APERTURA CONCORSO INTERNAZIONALE CONCORSO INTERNAZIONALE PROSPETTIVE PROSPETTIVE
FUORI CONCORSO FUORI CONCORSO CORRISPONDENZE CORRISPONDENZE TEATRO SCONFINATO TEATRO SCONFINATO
FUORI FORMATO FUORI FORMATO FILMMAKER MODERNS FILMMAKER MODERNS PROSPETTIVE FUORI CONCORSO PROSPETTIVE FUORI CONCORSO