EN
FESTIVAL INTERNAZIONALE DI CINEMA DAL 1980
16 NOVEMBRE - 24 NOVEMBRE 2018

Il valore dei maestri
Luca Mosso 

Il 2018 non è un anno qualunque. Ce ne accorgiamo ogni giorno, guardando fuori e cercando di capire quello che ci succede dentro. Di fronte a un vorticoso cambiamento delle pratiche della politica e al suo impatto sulla vita civile è fondamentale riflettere su come guardare la realtà. Mettere in discussione i punti di vista piuttosto che formulare nuovi paradigmi analitici o immaginare rassicuranti scorciatoie teoriche. Partire dalle persone e dalle cose, dallo spazio abitato e da quello libero, senza trascurare le relazioni che gli umani stringono, a volte senza saperlo, con le immagini. 
Il cinema è una risorsa preziosa in questo compito. “La macchina da presa osserva le persone in modo diverso dall'occhio umano” dice Frederick Wiseman a proposito del suo Monrovia, Indiana, il film che apre l'edizione 2018 di Filmmaker. Ma bisogna esserne consapevoli, bisogna sapere cogliere il dialogo che le immagini propongono all'autore e, una volta montate, allo spettatore. Gli abitanti di Monrovia, in gran parte elettori di Trump, non fanno niente d'eccezionale: si ritrovano per parlare del raccolto, per divertirsi con le automobili, per mangiare insieme. Wiseman li filma con la disponibilità di sempre e coglie quanto poco essi siano interessati al mondo esterno. E così, quella che si manifesta come una tragica rivelazione dispiega un valore politico che va ben oltre la contingenza. 
Abbiamo incontrato per la prima volta Wiseman in occasione della retrospettiva che organizzammo nel 2000. A diciotto anni di distanza ci è sempre più chiaro cosa siano i maestri. 
SEZIONI
 >
2018 2017 2016 2015
FILM D'APERTURA FILM D'APERTURA CONCORSO CONCORSO PROSPETTIVE PROSPETTIVE
CARTA BIANCA A LUCA GUADAGNINO CARTA BIANCA A LUCA GUADAGNINO FUORI FORMATO FUORI FORMATO FUORI CONCORSO FUORI CONCORSO
FILMMAKER MODERNS FILMMAKER MODERNS FILM DI CHIUSURA FILM DI CHIUSURA FILMMAKER OFF FILMMAKER OFF