EN
FESTIVAL INTERNAZIONALE DI CINEMA DAL 1980
12 NOVEMBRE - 21 NOVEMBRE 2021
PROSPETTIVE
 >
2021 2020 2019 2018

Lo spazio delle corde

Italia, 2019
HD, colore, 63’
v.o. italiano
 
prima mondiale
 
REGIA
Caterina Ferrari
 
FOTOGRAFIA
Annachiara Gislimberti
 
SUONO
Tommaso Barbaro, Massimo Mariani
 
MONTAGGIO
Gabriella Cosmo
 
PRODUTTORE
Heidi Gronauer, Lorenzo Paccagnella
 
PRODUZIONE
ZeLIG
 
CONTATTI
info@zeligfilm.it
Lo spazio delle corde

Il bondage è una pratica che permette di esplorare i recessi del desiderio sul confine tra eros e thanatos. “A me piace farmi legare, legare qualcuno e legare me stessa: sono tre diversi stati mentali” spiega una delle testimoni che guidano Lo spazio delle corde nei meandri di questo universo. Tanto quando la parola nella psicoterapia, la corda è nel BDSM non solo strumento di piacere ma viatico per un percorso di crescita emotiva e di liberazione. Mentre nodi fisici si stringono attorno al corpo, nodi metaforici sembrano sciogliersi e rilasciare tensioni, energie trattenute, segreti che pesano. “Le corde sono un modo per mettersi a nudo”, spiega Ilaria, che facendosi legare sgombera la mente dai pensieri quotidiani, perde il controllo e riesce a giungere “al nocciolo delle cose”. Cindy, Ilaria e Coldeyes: tre giovani donne molto diverse tra loro ma accomunate dalla passione per le funi e legate ad Andrea detto La Quarta Corda, maestro secondo cui: “Tutti noi abbiamo paure, timori, insicurezze, vissuti che ci tormentano. Attraverso le corde è possibile lavorarci insieme in un contesto controllato e uscirne più forti di prima”. Mostrando sessioni private o esibizioni pubbliche, il film segue l’intrecciarsi di emozioni contrastanti sul filo sospeso del tempo.

Caterina Ferrari (Novara, 1989) ha frequentato il corso di Arti visive allo IUAV di Venezia. Ha continuato i suoi studi a Milano, alla Civica scuola di cinema Luchino Visconti, concentrandosi sul documentario. Con La Gabbia (2017), cortometraggio sulle MMA (Mixed Martial Arts) sviluppato all’interno del laboratorio produttivo In Progress, ha partecipato a Visions du Reél e a Filmmaker 2017, dove ha vinto il premio Movie People e nel 2018 ha presentato fuori concorso a Filmmaker il mediometraggio Il villaggio.
 

SEZIONI
 >
2021 2020 2019 2018
FILM D'APERTURA FILM D'APERTURA CONCORSO CONCORSO PROSPETTIVE PROSPETTIVE
ALAIN PAR CAVALIER ALAIN PAR CAVALIER WALKING CINEMA WALKING CINEMA FUORI CONCORSO FUORI CONCORSO
FILMMAKER MODERNS FILMMAKER MODERNS FUORI FORMATO FUORI FORMATO FILM DI CHIUSURA FILM DI CHIUSURA