EN
FESTIVAL INTERNAZIONALE DI CINEMA DAL 1980
15 NOVEMBRE - 24 NOVEMBRE 2019

Andare camminare lavorare
Luca Mosso

Della metafora del viaggio si abusa spesso. Il viaggio della vita, si dice, e persino per descrivere il lavoro alla scrivania, o quello in archivio, si ricorre spesso a espressioni come “viaggio nella memoria”, con il risultato di perdere il contatto con il viaggio vero, lo spostamento fisico, la fatica del camminare, il gusto del movimento nello spazio. Nel cinema contemporaneo i viaggi più vertiginosi sono prodotti da pratiche che più stanziali non si potrebbero, linee di codice che si inseguono sugli schermi di computer nella penombra dei laboratori degli effetti speciali. Affascinanti e foriere di profonde riflessioni teoriche, ma che con la caduta del referente celebrano pure la dissolvenza dell’esperienza del reale.
Non è quindi per passatismo o passione per il vintage che abbiamo impostato la selezione di Filmmaker 2019 lungo una linea che valorizza la centralità fisica del gesto di filmare, la compresenza nello spazio del filmante e del filmato, la scansione del tempo filmico come tempo (anche) della vita. L’incontro di un grande cineasta in movimento come Werner Herzog (Nomad: In the Footsteps of Bruce Chatwin) apre una programmazione che mette la relazione tra esseri umani al centro dell’interesse e valorizza tecniche e modalità di filmare – leggere e talvolta addirittura desuete, il 16mm e il super8 – che aiutano a sincronizzare la velocità (o la lentezza) del passo con quella del pensiero. Dell’osservazione con la rappresentazione.
E allora la prossimità di Alain Cavalier con i suoi personaggi, lo scambio di sguardi dei ritratti di Friedl vom Gröller, il tempo della vita e quello di una città nell’infinito work in progress di Ken Jacobs, i viaggi alla ricerca di se stessi nel tempo e nello spazio di Micol Roubini e Andrea Caccia, insieme alla consapevolezza che solo un accurato lavoro sulla forma (Vitalina Varela di Pedro Costa) possa autorizzare chi filma ad accostarsi a chi ha sofferto costituiscono altrettanti semi di cinema che ci piace lanciare, nella speranza di raccogliere vocazioni a vedere e a fare cinema.

 

SEZIONI
 >
2019 2018 2017 2016
FILM D'APERTURA FILM D'APERTURA CONCORSO CONCORSO PROSPETTIVE PROSPETTIVE
ALAIN PAR CAVALIER ALAIN PAR CAVALIER WALKING CINEMA WALKING CINEMA FUORI CONCORSO FUORI CONCORSO
FILMMAKER MODERNS FILMMAKER MODERNS FUORI FORMATO FUORI FORMATO FILM DI CHIUSURA FILM DI CHIUSURA