EN
FESTIVAL INTERNAZIONALE DI CINEMA DAL 1980
27 NOVEMBRE - 6 DICEMBRE 2020
CONCORSO
 >
2020 2019 2018 2017

El mar la mar

Martedì 5 dicembre

SPAZIO OBERDAN

21.30 - CONCORSO INTERNAZIONALE

 

USA, 2017

16 mm, colore e b/n, 94'
V.O. Inglese, Spagnolo

REGIA 
Joshua Bonnetta
J.P. Sniadecki

FOTOGRAFIA
Joshua Bonnetta
J.P. Sniadecki

SUONO
Joshua Bonnetta
J.P. Sniadecki

MONTAGGIO
Joshua Bonnetta
J.P. Sniadecki

PRODUZIONE
Joshua Bonnetta
J.P. Sniadecki

CONTATTI
joshua.bonnetta@gmail.com
jpsniadecki@gmail.com

Prima italiana

 

El mar la mar

Il deserto di Sonora è tra i più caldi del Nord America, si estende dal Messico agli Stati Uniti, e qui, ogni anno, migliaia di clandestini provano a salvarsi la vita varcando il confine settentrionale. L'orizzonte, arso dal sole, sembra infinito, pericoli mortali si nascondono dappertutto, come testimoniano gli oltre 6.000 cadaveri trovati, negli ultimi decenni, tra le dune. Chi prova ad attraversarlo sa che è meglio tentare la traversata di notte, quando le ombre nascondono, confondendo le figure nei profili del paesaggio. È in questo momento che è più facile sfuggire allo sguardo, non soltanto degli ufficiali di frontiera. Nel film, infatti, quasi non c'è traccia dell'umano, ne restano solo le voci che raccontano storie di ordinaria migrazione. Voci che, a loro volta, diventano tasselli di una polifonia ambientale, colonna sonora di uno spettrale poema etnografico. 

 

Joshua Bonnetta (Canada, 1979) è un artista transmediale. È professore associato all'Ithaca College dove insegna Film & Video Art e Sound Art. I suoi lavori sono stati presentati in gallerie, musei e festival in tutto il mondo. Tra questi, la videoinstallazione Cathode Aurora del 2002, le cine-installazioni Patchwork del 2004 e Parting del 2009. A cominciare dal 2012, con il progetto American Colour, i suoi lavori stati quasi tutti proposti al Forum Expanded della Berlinale. 

J.P. Sniadecki (Marne, Michigan, Usa, 1979) è artista, filmmaker, e antropologo. Attualmente insegna regia presso la Northwestern University di Evanston, in Illinois. La sua filmografia comprende Songhua (2007), Chaiqian(Demolition), che nel 2009 ottiene il Premio Joris Ivens a Cinema du Réel, Foreign Parts (2010), co-diretto con Véréna Paravel, vincitore del Pardo per la migliore opera prima e del Premio speciale della giuria CINÉ CINÉMA a Locarno, e People’s Park (2012), co-diretto con Libbie Dina Cohn, con cui ritorna a Locarno nella sezione Cineasti del presente. Yumen (2013) esce in prima mondiale a Berlino e The Iron Ministry (2014) è presentato nel Concorso internazionale di Locarno. I suoi film sono proiettati in musei e gallerie, tra cui Guggenheim e MoMA di New York, MAC di Vienna, UCCA di Pechino e, nel 2014, alla Biennale Whitney di New York.

SEZIONI
 >
2020 2019 2018 2017
CONCORSO CONCORSO FILM D'APERTURA FILM D'APERTURA FILM DI CHIUSURA FILM DI CHIUSURA
PROSPETTIVE PROSPETTIVE FRANCESCO BALLO FRANCESCO BALLO FUORI CONCORSO FUORI CONCORSO
FUORI FORMATO FUORI FORMATO ALAIN CAVALIER ALAIN CAVALIER SOGNI E INCUBI SOGNI E INCUBI
RIVOLUZIONI RIVOLUZIONI ALBERTO GRIFI ALBERTO GRIFI MODERNS MODERNS