EN
FESTIVAL INTERNAZIONALE DI CINEMA DAL 1980
16 NOVEMBRE - 24 NOVEMBRE 2018

GIURIA CONCORSO INTERNAZIONALE

Paola Piacenza (Piacenza, 1963) è giornalista e filmmaker. Lavora al settimanale Io Donna del Corriere della Sera e dal 2003 collabora con Radiotre Rai per la testata Piazza Verdi. Il suo primo documentario The Land of Jerry Cans (2009), girato lungo la frontiera Iran-Iraq, viene presentato al New York Independent Film and Video Festival, Festival dei Popoli, Filmmaker Festival, Lidf, London International Documentary Festival, Golden Apricot,Yerevan. In nessuna lingua del mondo (2011) è selezionato da Salina FilmFest, Filmmaker, Festival dei Popoli. Partecipa al film collettivo Milano 55,1: Cronaca di una settimana di passioni. In uno stato libero, (2012) partecipa al Festival dei Popoli, Filmmaker, Trieste Film Festival, Al Jazeera Documentary Film Festival. Ombre dal fondo è stato presentato alle Giornate degli Autori, sezione collaterale della Mostra del cinema di Venezia (2016) e a Filmmaker Festival.

Marina Spada (Milano, 1958) dopo un inizio come assistente alla regia in Rai, nel 1984 esordisce al cinema come aiuto regista con il film Non ci resta che piangere di Roberto Benigni e Massimo Troisi. Dal 1993 alterna il lavoro di docente presso la Scuola di Cinema di Milano con l’attività di regista. Con il cortometraggio L’astice (1995) vince diversi premi nazionali (tra cui il Torino Film Festival) e internazionali. Nel 2002 gira il primo lungometraggio, Forza cani, seguito da Come l’ombra, presentato alle Giornate degli Autori, sezione collaterale della Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia nel 2006 e vincitore di numerosi premi e riconoscimenti. Nel 2009 dirige Poesia che mi guardi, presentato nel 2009 alle Giornate degli Autori. Nel 2010 dirige Il mio domani, presentato in Concorso Ufficiale al Festival Internazionale del Film di Roma 2011.

Stefano Valenti (1964), valtellinese, vive a Milano. Ultimati gli studi artistici, si è dedicato alla traduzione letteraria. Il suo romanzo d’esordio, La fabbrica del panico (Feltrinelli 2013), ha vinto il Premio Campiello Opera Prima 2014, il Premio Volponi Opera Prima 2014 e il Premio Nazionale di Narrativa Bergamo 2015. Ha pubblicato con Feltrinelli Rosso nella notte bianca (2016). Per i “Classici” ha tradotto Germinale(2013) di Émile Zola e Il giro del mondo in ottanta giorni (2014) di Jules Verne.

 

GIURIA PROSPETTIVE

Ilaria Feole (Milano, 1983) nel 2008 si laurea in Giornalismo all’Università degli Studi di Verona e nel 2009 ottiene il master in Scritture per il cinema – Critica e sceneggiatura presso il Dams di Udine. Nel 2009 si classifica prima nella categoria Under 28 al “Premio Alberto Farassino”. Dal 2009 scrive di cinema e serie televisive per il settimanale Film Tv e la rivista di critica online Spietati.it. Ha collaborato con i mensili specializzati Nocturnoe Duellanti. È autrice della monografia Wes Anderson – Genitori, figli e altri animali edita da Bietti Heterotopia (2014) ed è tra le autrici del numero monografico François Ozon del quadrimestrale Inland (Bietti, 2016). Collabora all’ideazione di rassegne tematiche per il cinema Nuovo Eden di Brescia.

Pietro Pasquetti (Prato, 1984), studi presso l'Accademia del cinema e della televisione di Roma a Cinecittà e Master Ied a Venezia, esordisce con il documentario Roma Residence, in concorso al Torino Film Festival nel 2007. Il Vangelo secondo Maria, presentato al Torino Film Festival nel 2009, ha ottenuto la qualifica di film d'essai da parte del Ministero dei Beni Culturali. Upwelling: la risalita delle acque profonde, realizzato in collaborazione con Silvia Jop, presentato in anteprima mondiale all'edizione 2016 di Filmmaker Festival ha vinto il Premio della giuria “Régionyon”per il lungometraggio più innovatore a Visions du Réel 2017.

Gianfilippo Pedote (Milano, 1952) è produttore per il cinema e la televisione. Ha prodotto film lungometraggi come Fame Chimica (2004), di Paolo Vari e Antonio Bocola; Il Mnemonista (2000), di Paolo Rosa; Tartarughe dal becco d’ascia (2000), di Antonio Syxty; diversi documentari tra cui Situazione (2013), di Alessandro Piva, Un’ora sola ti vorrei(2002), di Alina Marazzi; cortometraggi come Anima Mundi (1992) e Evidence (1995), di Godfrey Reggio; Il Pratone Casilino (1996), di Giuseppe Bertolucci; Pompeo (1999), di A. Bocola e P. Vari. È stato direttore associato di Fabrica di Benetton (1994/95, direttore Godfrey Reggio) e, nel 1980, co-fondatore di Filmmaker Festival, con Silvano Cavatorta. Insegna dal 2004 all’Academia di Brera, al CISA di Lugano e in altre scuole di cinema in Italia. Dal 2004 al 2009 e stato membro del consiglio direttivo di doc/it, associazione dei documentaristi italiani. Fa parte del comitato scientifico del Premio Solinas. Dal 2008 è membro della Commissione Cinema del Dipartimento Cultura e Spettacolo del Canton Ticino (Svizzera).

SEZIONI
 >
2018 2017 2016 2015
CONCORSO CONCORSO FILM D'APERTURA FILM D'APERTURA FILM DI CHIUSURA FILM DI CHIUSURA
PROSPETTIVE PROSPETTIVE FRANCESCO BALLO FRANCESCO BALLO FUORI CONCORSO FUORI CONCORSO
FUORI FORMATO FUORI FORMATO ALAIN CAVALIER ALAIN CAVALIER SOGNI E INCUBI SOGNI E INCUBI
RIVOLUZIONI RIVOLUZIONI ALBERTO GRIFI ALBERTO GRIFI MODERNS MODERNS