EN
FESTIVAL INTERNAZIONALE DI CINEMA DAL 1980
16 NOVEMBRE - 24 NOVEMBRE 2018

 

Fragrances in Motion Awards è il titolo del contest ideato dalla casa di profumi francese Olibere. Potrebbe sembrare bizzarro questo “partenariato” tra un festival come Filmmaker, attento alle sperimentazioni più indocili dell’immaginario, e un brand di profumi, per quanto indipendente e non allineato al sistema delle “grandi marche”, caratteristica che già lo rende vicino alle nostre predilezioni cinematografiche. Ma non è questo il solo punto di incontro. Fragrances in Motion infatti nasce dall’esigenza di coniugare un prodotto a un’immagine, ma non perché ne diventi il veicolo promozionale, o per dirla più banalmente: non per realizzare uno spot. Ciò che si chiede ai partecipanti al contest, che comprende due categorie, “Amatori” e “Professionisti”, è invece di reinterpretare le essenze, di lasciarsi guidare da un senso, l’olfatto per attivare gli altri. Le immagini non devono quindi essere a servizio del profumo, piuttosto ne devono costituire quasi un contrappunto, in una reciproca ispirazione che vuole mettere in moto creatività ed emozioni. Ciascuno dei partecipanti al contest riceve una collezione di sette fragranze ideate da talentuosi profumieri quali Amélie Bourgeois, Bertrand Duchaoufour, Luca Maffei. A partire dagli aromi delle essenze, i registi - ognuno con la propria storia e personalità olfattiva - provano a cercarne una interpretazione nelle immagini, in altre storie e in altri luoghi prossimi o lontani, spiazzanti o sentimentali, che trovano compimento nel formato breve. È un work in progress - siamo alla seconda edizione - che cerca aggiustamenti a ogni appuntamento: l’aspetto che ci avvicina a questa scommessa è proprio il suo porsi su un confine che elude generi e regole per avventurarsi in altro, in forme ancora da scoprire. Per questo abbiamo deciso di legare il contest a un laboratorio cinematografico tenuto da Michelangelo Frammartino (Le quattro volte; Alberi) che, col titolo Filmare l’invisibile, a partire dalla propria esperienza cinematografica, propone un itinerario di ricerca e di condivisione di un orizzonte nuovo delle immagini. (Qui: http://bit.ly/2Bm3kxi info relative alla masterclass)

 

I finalisti di Fragrances in Motion Award 2017 - che tra i partner vede anche mymovies.it, lolaglam.it, Mix Festival, Rome Creative Contest Festival - arrivano da tutto il mondo in entrambe le categorie, e registrano in questa edizione una forte presenza italiana. Otto i corti selezionati per la categoria “Amatori” e nove in quella dei “Professionisti”.

 

 

Questi i finalisti:

Amatori

Pavel e Irina Malnovy (Russia)
Ricciotti Donatone (Italia)
Deborah Michelini (Italia)
Federico Troncarelli (Italia)
Olga Stern (Germania)
Iegvenia Tolstiakova (Ucraina)
Eduardo Mattiozzi (Italia)
Simone Arleo (Italia)

Professionisti

Seth Yergin (Usa)
Rosamagda Taverna (Italia)
Carmina Sara José (Filippine)
Mariia Yevtushnko (Ucraina)
Alessia Perrone (Italia)
Elena Korchagina (Russia)
Elena Faggioli e Chris Scolz (Italia)
Rachel  Burrows (Gran Bretagna)
Mohammad Hassan Zadeh (Italia)

SEZIONI
 >
2018 2017 2016 2015
CONCORSO CONCORSO FILM D'APERTURA FILM D'APERTURA FILM DI CHIUSURA FILM DI CHIUSURA
PROSPETTIVE PROSPETTIVE FRANCESCO BALLO FRANCESCO BALLO FUORI CONCORSO FUORI CONCORSO
FUORI FORMATO FUORI FORMATO ALAIN CAVALIER ALAIN CAVALIER SOGNI E INCUBI SOGNI E INCUBI
RIVOLUZIONI RIVOLUZIONI ALBERTO GRIFI ALBERTO GRIFI MODERNS MODERNS