EN
FESTIVAL INTERNAZIONALE DI CINEMA DAL 1980
15 NOVEMBRE - 24 NOVEMBRE 2019
PROSPETTIVE
 >
2019 2018 2017 2016

ANAPESON

Italia, 2015

HD, colore, 38'

v.o. italiano

 

Regia

Francesco Dongiovanni

 

Sceneggiatura

Marco Cardetta, Francesco Dongiovanni dal testo Viaggio nel Regno di Napoli di Carl Ulysses von Salis-Marschlins

 

Montaggio

Francesco Dongiovanni

 

Fotografia

Vincenzo Pastore

 

Musica

Pino Basile

 

Produzione

Murex

Apulia Film Commission

 

Contatti

francesco.dongiovanni@gmail.com

info@murexart.it

open@theopenreel.com

 

ANAPESON

“Anapeson” nell'iconografia ortodossa simboleggia una contrazione, o una contaminazione delle dimensioni temporali: rappresenta Cristo, non seduto né disteso, con occhi aperti-chiusi, ancora bambino, ma già con riferimenti alla sua futura Passione. È un titolo indicativo che, una volta decifrato, dice molto del gesto registico di Francesco Dongiovanni sempre teso a un cortocircuito fra passato e presente, come quello che crea qui tra le descrizioni dell'entroterra pugliese, redatte alla fine del Settecento e raccolte nell'opera Viaggio nel Regno di Napoli dal conte svizzero Carl Ulysses von Salis-Marschlins e l'immagine odierna di quei luoghi. Seguendo il testo del viaggiatore, la macchina da presa ritrova le mappe dei posti descritti custodite nelle biblioteche, gli ambienti domestici oggi ridotti a resti disabitati, il persistere della natura e della luce: echi di suggestioni lontane che si riaffacciano all'interno di una modernità distratta. La dimensione filmica è uno spazio aporetico sospeso tra passato e futuro… passato e presente… futuro anteriore.

 

NOTE BIOGRAFICHE

 

Francesco Dongiovanni (Gioia del Colle, 1978) vive e lavora in Puglia. Da tempo affronta tematiche riguardanti l’etnografia, il paesaggio, l’archivio, la memoria e il cinema antropologico. Lavora per la casa di produzione Murex, da lui fondata con i suoi collaboratori. Nel 2011 realizza Densamente spopolata è la felicità e nel 2013 Elegie dall'inizio del mondo - Uomini e alberi con cui vince nel 2014 il premio per il miglior film nella categoria “Cinema Sperimentale” al Salón Internacional de La Luz di Bogotà. Sempre nel 2014 presenta al Filmmaker Festival Giano. Con Anapeson vince il Progetto Memoria 2015 indetto da Apulia Film Commission.

 

SEZIONI
 >
2019 2018 2017 2016
CONCORSO CONCORSO PROSPETTIVE PROSPETTIVE CINEMA DEL FUTURO CINEMA DEL FUTURO
PASSATO/PRESENTE PASSATO/PRESENTE FUORI FORMATO FUORI FORMATO DANIELE INCALCATERRA DANIELE INCALCATERRA
LE MILLE E UNA NOTTE DEL CINEMA LE MILLE E UNA NOTTE DEL CINEMA LA VOCE UMANA LA VOCE UMANA FUORI CONCORSO FUORI CONCORSO