EN
FESTIVAL INTERNAZIONALE DI CINEMA DAL 1980
15 NOVEMBRE - 24 NOVEMBRE 2019
CONCORSO
 >
2019 2018 2017 2016

In Jackson Heights

USA, 2015

HD, colore, 190’

v.o. inglese, spagnolo, arabo, hindi

 

Regia

Frederick Wiseman

 

Fotografia

John Davey

 

Suono

Frederick Wiseman

 

Montaggio

Frederick Wiseman, Emmanuel Croset

 

Produzione

Moulins Films, LLC

 

Contatti

karen@zipporah.com

In Jackson Heights

Nelle strade di Queens, la parte più multietnica di New York, la macchina da presa di Wiseman scopre una realtà che racconta il nostro mondo. Tra chi si oppone alla gentrificazione, i piccoli commercianti indiani e i gruppi organizzati dei migranti che attraversano la frontiera tra Messico e Stati uniti, le battaglie della comunità gay e le esperienze delle vecchie generazioni di emigrati italiani e irlandesi, prende corpo nella tradizione del cinema diretto una lezione sul funzionamento della democrazia. Wiseman attraversa questi mondi e ci fa vivere e vedere le discussioni sulla gay parade, il ricordo di Julio Rivera, omosessuale ucciso in quelle strade nel 1990 da una banda di skinhead, le feste in strada per una vittoria della nazionale di calcio della Colombia, le moschee dove si parla arabo, le sinagoghe dove si parla ebraico, le chiese dove si parla inglese e spagnolo. E ancora le battaglie contro la discriminazione dei trans, i centri di sostegno ai disoccupati, le prostitute vessate dalla polizia, quella polizia che gira armata di manganelli anche solo per controllare gente che per strada balla. Un microcosmo popolato di una straordinaria diversità che lo sguardo di Wiseman esalta e fa brillare.

 

FREDERICK WISEMAN

Frederick Wiseman (Boston, 1930). Regista e produttore cinematografico statunitense, è uno dei massimi esponenti del cinema documentario. La sua vasta filmografia, di oltre 40 titoli, indaga luci e ombre della società americana partendo da un'analisi delle sue istituzioni, pubbliche e private. Docente e ricercatore in Diritto presso le Università di Boston, Harvard e Brandeis, il suo esordio cinematografico è The Cool Word (1963). Il successivo Titicut Folies (1967), ambientato in un istituto per malati di mente, diviene presto un film di culto e lo consacra al successo internazionale. Nel 1970 fonda la Zipporah Film per distribuire i suoi documentari. Dopo numerosi riconoscimenti internazionali, nel 2014 è insignito del Leone d'Oro alla carriera dalla Mostra del Cinema di Venezia.

SEZIONI
 >
2019 2018 2017 2016
CONCORSO CONCORSO PROSPETTIVE PROSPETTIVE CINEMA DEL FUTURO CINEMA DEL FUTURO
PASSATO/PRESENTE PASSATO/PRESENTE FUORI FORMATO FUORI FORMATO DANIELE INCALCATERRA DANIELE INCALCATERRA
LE MILLE E UNA NOTTE DEL CINEMA LE MILLE E UNA NOTTE DEL CINEMA LA VOCE UMANA LA VOCE UMANA FUORI CONCORSO FUORI CONCORSO