EN
FESTIVAL INTERNAZIONALE DI CINEMA DAL 1980
12 NOVEMBRE - 21 NOVEMBRE 2021
TEATRO SCONFINATO
 >
2021 2020 2019 2018

SEI ANCORA TU di Chiara Caterina

 
ARCOBALENO FILM CENTER
ore 21.30
 
Italia, 2021
16mm e 4K, Colore, 19’
v.o. Italiano
 
REGIA:
Chiara Caterina
 
CONCEPT E COREOGRAFIA:
Francesco Marilungo 
 
INTERPRETI:
Alice Raffaelli,
Roberta Racis,
Barbara Novati
 
FOTOGRAFIA:
Chiara Caterina
 
MONTAGGIO:
Valentina Andreoli
 
SUONO:
Mirko Fabbri
 
PRODUZIONE:
Associazione Culturale Körper
Regione Marche / Assessorato alla Cultura e AMAT
 
CONTATTI:
chiara.caterina@gmail.com
 
SEI ANCORA TU di Chiara Caterina
Sei ancora tu è stato girato per lo più in 16mm durante una sessione di prove a Pesaro dello spettacolo di danza Party Girl di Francesco Marilungo, un’interrogazione su quale effetto produce lo sguardo sui corpi, su come li configura e li limita, nel contesto dell’attività lavorativa delle sex workers.
Il film è anche un video racconto della permanenza di Caterina nella città marchigiana, le insegne degli alberghi si rispecchiano in se stesse nel malinconico abbandono della località marittima durante l’inverno, le lenzuola di quelle stanze di passaggio sono animate quanto i corpi delle tre danzatrici, Barbara Novati, Roberta Racis e Alice Raffaelli. Attraverso l’occhio della macchina i loro movimenti risultano innaturali nelle loro ripetizioni, in una temporalità che si fa incerta: tra la grana retrò della pellicola e l’abbigliamento vintage, sembrerebbe di trovarci nel sogno proibito di qualcuno destinato a dissolversi di lì a poco, un materiale privato riemerso e giunto fino a noi.
Irrompe infine Ancora tu, la canzone di Lucio Battisti che dà il titolo al film, con la potente e melodiosa voce di Roberta Racis. «I know she wants more than a party, party girl» cantavano gli U2 quasi quaranta anni fa, che fa il paio con quel «no, lasciarti non è possibile». Come sarebbe la vita fuori da quello sguardo maschile? Cosa diventerebbe la prostituzione? Queste e tante altre domande rimbalzano negli ultimi minuti del film in cui viene mostrato ciò che rimane programmaticamente fuori dal palcoscenico. Le tre interpreti sono finalmente libere dai compiti e dai dettami, sorridendo emerge la loro complicità sul bagnasciuga di Pesaro in una giornata d’inverno.

Chiara Caterina (1983) è filmmaker e artista. Dopo la laurea al DAMS di Roma Tre e agli studi in direzione della fotografia, si diploma in Francia presso Le Fresnoy, Studio National des Arts Contemporains. Il suo primo corto Avant la nuit vince il Festival Cinema Zero 2013 e il festival A corto di donne. Il suo documentario Il mondo o niente è stato presentato in concorso al 58 Festival dei Popoli e selezionato in molti festival internazionali. Nel 2018 realizza The afterimage, un'installazione generativa che viene presentata in Francia in diversi festival di fotografia e arti digitali. Attualmente è impegnata nello sviluppo del documentario Il domino, il diamante e il diavolo, finalista a InProgress - Milano Film Network 2018 e al Premio Solinas doc 2019. Nel 2020 partecipa, con l'episodio Pugno, al film collettivo La città del teatro. Nel 2021 il cortometraggio Sei ancora tu è selezionato alla 57 Mostra Internazionale del Nuovo Cinema di Pesaro, mentre L’incanto viene presentato alla Settimana della Critica della Mostra del Cinema di Venezia, dove ottiene il premio al miglior contributo tecnico. Selezionato a 25th Ji.hlava International Documentary Film Festival, ha vinto il premio MYmovies all’Orvieto Cinema Fest e il Premio speciale della giuria al Milano Film Festival.
 
SEZIONI
 >
2021 2020 2019 2018
FILM DI APERTURA FILM DI APERTURA CONCORSO CONCORSO PROSPETTIVE PROSPETTIVE
FUORI CONCORSO FUORI CONCORSO AMOS VOGEL AMOS VOGEL TEATRO SCONFINATO TEATRO SCONFINATO
EUROPA 2021 EUROPA 2021 FILMMAKER OVER FILMMAKER OVER FILM DI CHIUSURA FILM DI CHIUSURA