Cookie Consent by Privacy Policies Generator website FilmMakerFest - FIORI, FIORI, FIORI!
FESTIVAL INTERNAZIONALE DI CINEMA DAL 1980
17 NOVEMBRE - 27 NOVEMBRE 2023
EN
FUORI CONCORSO
 >
2023 2022 2021 2020
FIORI, FIORI, FIORI!

Italia, 2020
colore, iPhone, iPad, 12'
v.o. italiano, inglese

REGIA:
Luca Guadagnino

FOTOGRAFIA:
Alessio Bolzoni

MONTAGGIO:
Walter Fasano

MUSICA:
Cosmo

CON:
Maria Continella, Natalia Simeti, Claudio Gioè, Dave Kajganich

PRODUTTORE:
Luca Guadagnino
 
PRODUZIONE
Frenesy Film Company

CONTATTI:
d.venturelli@frenesyfilm.com

FIORI, FIORI, FIORI!
Insieme a una piccolissima troupe, e “armato” solo di un iPhone e di un tablet, Luca Guadagnino arriva in Sicilia. È la fine del lockdown per la pandemia, la sua idea è quella di ritrovare gli amici d'infanzia e chiedergli con quali sentimenti stanno vivendo quel momento che unisce il mondo intero. 
C'è chi, come Maria, è chiusa in casa coi figli, e lo accoglie con calore - seppure “distanziato” -provando in quell'incontro a racchiudere il tempo che si sono un po' perduti. E chi come Claudio si interroga con un po' di tristezza su quello che accadrà dopo, specie nel campo in cui lavora, lo spettacolo, coi teatri chiusi.
Tra un incontro e l'altro Guadagnino si lascia sorprendere dal paesaggio, dai ricordi e dai luoghi che gli appaiono familiari, con le vecchie case delle vacanze, l'odore dell'aria, i fiori di una primavera piena di luce.
 
Luca Guadagnino (Palermo, 1971) è regista, sceneggiatore, produttore. Vive ad Addis Abeba fino all'età di sei anni per poi tornare nel capoluogo siciliano. A Roma frequenta l'Università La Sapienza dove si laurea in Storia e Critica del cinema con una tesi su Jonathan Demme. Inizia a girare dei cortometraggi (tra cui Qui, 1997) e esordisce nel lungometraggio con The Protagonists (1999), presentato alla Mostra di Venezia, a cui seguono i documentari Mundo Civilizado (2002), Il cuoco contadino (2004). Nel 2005 realizza Melissa P.
Inconscio italiano (2011) è un'incursione nel colonialismo rimosso dalla Storia di Italia, mentre Bertolucci on Bertolucci (2013, in co-regia con Walter Fasano) tratteggia un ritratto del regista di Novecento attraverso una raccolta di materiali d'archivio. Io sono l'amore (2009) riceve una candidatura agli Oscar ai migliori costumi. Nel 2015 A Bigger Splash viene presentato in concorso alla 72esima Mostra di Venezia. Call Me by Your Name (2017) riceve il premio Oscar alla migliore sceneggiatura non originale. Nel 2018 realizza Suspiria, presentato anch'esso in concorso alla Mostra di Venezia, dove torna fuori concorso del 2020 con Salvatore: The Shoemaker of Dreams. We Are Who We Are (2020) è la sua prima serie televisiva.
 
SEZIONI
 >
2023 2022 2021 2020