EN
FESTIVAL INTERNAZIONALE DI CINEMA DAL 1980
27 NOVEMBRE - 6 DICEMBRE 2020
FILMMAKER MODERNS
 >
2020 2019 2018 2017

IL SILENZIO DEL MONDO

prima mondiale
 
Italia, 2020
16 mm, colore, 8'
v.o. Italiano
 
REGIA:
Riccardo Palladino
 
FOTOGRAFIA:
Riccardo Palladino
 
MONTAGGIO:
Riccardo Palladino
 
PRODUTTORE:
Riccardo Palladino
 
CONTATTI:
riccardo.palladino@gmail.com 
 
IL SILENZIO DEL MONDO
È un invito all'operosità contro l'ozio la citazione biblica che chiude Il silenzio del mondo di Riccardo Palladino: “Fino a quando pigro te ne starai a dormire? Quando ti scuoterai dal sonno?”. L'azione è quella del filmare, con una vecchia Beaulieu in 16 mm che appare – insieme all'uomo che la manovra – riflessa sul tronco di un albero lungo la riva di uno specchio d'acqua. Un'azione che istituisce un senso, o meglio ne va in cerca, nel silenzio con cui il mondo risponde all'attesa di significati: “Le cose tacciono oscuramente”, bisbiglia la voce narrante - “l'uomo si apposta alla ricerca dei significati come un cacciatore che si protende ad ascoltare”.
Di fronte allo sguardo della macchina da presa l'acqua viene increspata dal vento, dal passaggio di una barca, da un cane che nuota. Sopra un ponte una coppia si scatta un selfie, una donna legge un libro seduta su una panchina. C'è una connessione segreta fra questi eventi che avvengono “casualmente” nello spazio e nel tempo? A chi parla questa “natura indifferente”, e con quale linguaggio? L'unico possibile è quello creato dalla stessa macchina da presa nell'atto del filmare, alla ricerca di qualcosa che rimane nascosto fra le pieghe dell'acqua.

Riccardo Palladino (Terni, 1982) ha studiato al Dams di Bologna. Lavora come filmmaker, ha scritto diversi saggi sul cinema e insegna linguaggio cinematografico in diverse scuole italiane. Ha curato la fotografia del film Vestiti di vita (2004) di Daniele Segre. Il suo primo mediometraggio documentario Brasimone (2014) è stato selezionato in concorso a Visions du Réel, al Bellaria Film Festival (Premio Gianni Volpi), a Visioni Fuori Raccordo (menzione speciale), al Trento Film Festival e molti altri. Il Monte delle Formiche (2017), realizzato con il supporto dell'Atelier di post-produzione del Milano Film Network, è stato presentato nella sezione Cineasti del Presente al Festival di Locarno e a Filmmaker Festival.
 
SEZIONI
 >
2020 2019 2018 2017
FILM DI APERTURA FILM DI APERTURA CONCORSO INTERNAZIONALE CONCORSO INTERNAZIONALE PROSPETTIVE PROSPETTIVE
FUORI CONCORSO FUORI CONCORSO CORRISPONDENZE CORRISPONDENZE TEATRO SCONFINATO TEATRO SCONFINATO
FUORI FORMATO FUORI FORMATO FILMMAKER MODERNS FILMMAKER MODERNS PROSPETTIVE FUORI CONCORSO PROSPETTIVE FUORI CONCORSO