EN
FESTIVAL INTERNAZIONALE DI CINEMA DAL 1980
27 NOVEMBRE - 6 DICEMBRE 2020
FILMMAKER MODERNS
 >
2020 2019 2018 2017

BALLO FILES/20

BALLO FILES/20

VAGABONDAGGI TRA IL NOIR E UN COLPO DI VENTO

«Sono partito dalla super8 e dalla Bolex 16mm che mi aveva regalato mio padre, poi ho usato una VHS compact, una Mini DV e per ultima, adesso, una fotocamera digitale 4K». Si racconta così il filmmaker, critico, docente Francesco Ballo nel documentario France. Quasi un autoritratto (2017) di Ilaria Pezone e scritto dallo stesso Gabriele Gimmelli che ha poi curato il libro-omaggio Francesco Ballo. Un uomo nel mirino (la centrale edizioni, 2020). L’antologia che propone quest’anno Filmmaker attraversa questi supporti ma anche le ossessioni visive di Ballo seguendo alcune linee di fuga che fungono da coordinate per entrare nel suo universo cinematografico: la forma dell’immagine, la sintassi filmica, il piano-sequenza, il cameracar, il montaggio concepito come una partitura, l’antinaturalismo, i generi e i loro codici. Una prospettiva, più che una retrospettiva, che grazie a recenti restauri e montaggi realizzati con allievi e collaboratori propone in digitale opere dei primi tempi come Milano dal Duomo (1969) e Situazioni Ventose (1970). (Silvia Nugara)

1. MILANO DAL DUOMO
Italia, 1969,
Super 8, colore, 2’
muto

“Uno dei miei primi film, quando con il cavalletto raggiunsi i piani alti del Duomo in esterno per vedere il centro di Milano. Inquadrature con macchina da presa fissa e una lieve panoramica lenta illustrano il percorso. È una Milano diversa, colta dall'obiettivo di una macchina da presa Super 8”. 
 
REGIA: Francesco Ballo
FOTOGRAFIA: Francesco Ballo
MONTAGGIO: Francesco Ballo
PRODUZIONE: Mâd
CONTATTI: francescobkballo@gmail.com

2. SITUAZIONI VENTOSE
Italia, 1970-2020
Super 8, colore, 4’
muto
 
“Fui con Giorgio Cardazzo a una mostra sul tema del vento. Così abbiamo voluto inventare queste 'situazioni ventose' completamente devianti rispetto a una norma narrativa. C'è sì il vento rappresentato da un personaggio sulla collinetta di San Siro, nel lontano 1970, ma poi altre situazioni sono state costruite e montate insieme. Il montaggio digitale definitivo è stato ultimato, cinquant'anni dopo, da me e da Astrid Ardenti”. 
 
REGIA: Francesco Ballo, Giorgio Cardazzo
FOTOGRAFIA: Francesco Ballo, Giorgio Cardazzo
MONTAGGIO: Astrid Ardenti, Francesco Ballo
PRODUZIONE: Mâd
CONTATTI: francescobkballo@gmail.com
 
3. LA FORMA DI OLIVIA VIGHI
Italia, 2019, 
Full HD, colore, 11’21’’
v.o. Italiano
 
Come avvicinarsi a un'opera d'arte durante l'inaugurazione della mostra di Olivia Vighi. C'è una scelta precisa nella regia e in come presentare l'opera. Totali, semitotali, movimenti di macchina lenti ma che si precisano sul lavoro e soprattutto sui particolari dell'opera. Volutamente non ci sono zoom ed è importante la voce dell'artista che spiega  intenti e difficoltà del suo lavoro.
 
REGIA: Francesco Ballo
FOTOGRAFIA: Federico Frefel Andrea Sanarelli
MONTAGGIO: Astrid Ardenti Francesco Ballo
PRODUZIONE: Mâd
CONTATTI: francescobkballo@gmail.com
 
4. ESPERIMENTO DI RACCOLTA 7
Italia, 2019-2020
Full HD, colore, 22’
no dialoghi/muto
 
Esperimenti (Raccolta 7) è un'antologia di 17 film molto brevi che si intrecciano in un lavoro di ricerca formale sia da un punto di vista musicale, sia da uno studio in cui spiccano parole che sembrano sovrimpresse. Elementi perno sulla ricerca del nuovo attraverso astrazioni, incubi, misteri.
 
REGIA: Francesco Ballo
FOTOGRAFIA: Francesco Ballo
MONTAGGIO: Astrid Ardenti, Francesco Ballo, Andrea Sanarelli
PRODUZIONE: Mâd
CONTATTI: francescobkballo@gmail.com
 
5. MILANO. VERSO PORTA TICINESE
Italia, 1998
MiniDV, colore, 10’
no dialoghi
 
“I film che ho girato nel 1998 hanno portato alle estreme conseguenze l'uso del cameracar. Piano sequenza con un montaggio già scelto prima di girare e realizzato direttamente in camera. Senza ritmo segmentato, ma con una pianificazione del carrello naturale per le strade di Milano. Sono visioni continue di un giro senza fermata, quasi un occhio-motoscafo sulla strada. La macchina da presa è occhio-obiettivo assoluto, senza narrazione, senza intralci di teste interne. È sola a ridosso del vetro, in un cameracar-carrello infinito – sempre in avanti”.
 
REGIA: Francesco Ballo
FOTOGRAFIA: Marcello Alongi, Francesco Ballo
MONTAGGIO: Francesco Ballo
PRODUZIONE: Mâd
CONTATTI: francescobkballo@gmail.com
 
6. LABBRA LUCIDE
Italia, 1999-2020
MiniDV, colore, 12'
no dialoghi
 
Un film realizzato al Breuil, alle pendici delle Grandes Murailles, che parte come un film di coppia per sprigionarsi verso un misterioso inseguimento. Un finale quasi da horror con il nero oppressivo che subisce saette luminose in cui si dilata ancora di più il senso dell'oscuro e del mistero. Il montaggio definitivo è stato ultimato a vent'anni di distanza grazie all'apporto determinante di Astrid Ardenti.
 
REGIA: Francesco Ballo
FOTOGRAFIA: Federico Frefel Andrea Sanarelli
MONTAGGIO: Astrid Ardenti Francesco Ballo
PRODUZIONE: Mâd
CONTATTI: francescobkballo@gmail.com
 
SEZIONI
 >
2020 2019 2018 2017
FILM DI APERTURA FILM DI APERTURA CONCORSO INTERNAZIONALE CONCORSO INTERNAZIONALE PROSPETTIVE PROSPETTIVE
FUORI CONCORSO FUORI CONCORSO CORRISPONDENZE CORRISPONDENZE TEATRO SCONFINATO TEATRO SCONFINATO
FUORI FORMATO FUORI FORMATO FILMMAKER MODERNS FILMMAKER MODERNS PROSPETTIVE FUORI CONCORSO PROSPETTIVE FUORI CONCORSO