EN
FESTIVAL INTERNAZIONALE DI CINEMA DAL 1980
16 NOVEMBRE - 24 NOVEMBRE 2018
CARTA BIANCA A LUCA GUADAGNINO
 >
2018 2017 2016 2015

Piccoli fuochi

 
SPAZIO OBERDAN
CARTA BIANCA A LUCA GUADAGNINO
17.15
in collaborazione con CSC-Cineteca Nazionale
 
Italia 1985 
35mm, colore, 95’
v.o. Italiano
 
REGIA:
Peter Del Monte
 
SCENEGGIATURA:
Peter Del Monte, Giovanni Pascutto
 
CON:
Dino Jaksic, Valeria Golino, Carlotta Wittig, Mario Garriba, Ulisse Minervini, Veronica Rega
 
FOTOGRAFIA:
Tonino Nardi
 
MONTAGGIO:
Anna Rosa Napoli
 
MUSICA:
Riccardo Zappa
 
PRODUTTORI:
Claudio Argento
 
PRODUZIONE:
Produzioni Intersound
 
CONTATTI:
CSC-Cineteca Nazionale
Piccoli fuochi
Tommaso ha sei anni, ed è un bambino inquieto e pieno di fantasia. Trascurato dai genitori, accumula problemi  che combatte creandosi un mondo a sua misura: ne fanno parte uno strano re, un robot e un mostro. L'arrivo della nuova  baby sitter, Mara, giovane e bella  lo fa emergere da questo torpore ma accende un odio profondo verso il compagno della ragazza, Franci, che muore in un rogo come nei sogni del bambino. Sospeso sui bordi di realtà e sogno, una incursione delicata nell'inconscio infantile, tra i primi desideri sessuali e la mancanza di affetto.
“L'episodio della morte del  fidanzato di Mara  fa comprendere ai genitori di Tommaso quanto hanno mancato nei suoi confronti riavvicinandoli al figlio; mentre i tre personaggi fantastici spariscono dalla sua vita”. (Peter Del Monte)

Peter  Del  Monte  (San  Francisco,  1943),  studia  al  Centro  Sperimentale  di  Cinematografia  di  Roma  negli  anni  in  cui  era  diretto  da  Roberto  Rossellini. 
Il  suo  esordio  e  film  di  diploma  è  Fuori  campo (1969).  Nel  1973  gira  Le  ultime  lettere  di  Jacopo  Ortis,  trasposizione  del  romanzo  di  Foscolo,  e  nel  1975  Irene,  Irene.  Nel  1980  riceve  la  Menzione  speciale  della  giuria  alla  Mostra  del  Cinema  di  Venezia  con  L'altra  donna.  Dell'anno  successivo  è  Piso  Pisello,  storia  di  un  ragazzino  che  diventa  padre  a  13  anni.  Invito  al  viaggio  (1982)  è  tratto  dal  romanzo  del  1976  Moi,  ma  soeur  di  Jean  Bany. Nel 1985 realizza Piccoli  fuochi, che  vince  il  premio al Miglior  soggetto  originale  ai  Nastri  D'argento.  Giulia e Giulia (1987)  è  la  storia  di  una  donna  che  ha  perso  il  marito  nel  giorno  del  matrimonio;  l'anno  dopo  Del  Monte  gira  Etoile.  Nel  1990  dirige  Tracce  di  vita  amorosa,  presentato  in  concorso  alla  Mostra  del  Cinema  di  Venezia.  Compagna  di  viaggio (1996)  vince  il  Globo  d'oro  al miglior film.  Nel  1998  dirige  La  ballata  del  lavavetri  e  nel  2000  Controvento.  Al  Torino  Film  Festival  del  2007  viene  presentato Nelle  tue  mani.  Il  suo  film  più  recente  è  Nessuno mi pettina bene come il vento (2014).
 

 

SEZIONI
 >
2018 2017 2016 2015
FILM D'APERTURA FILM D'APERTURA CONCORSO CONCORSO PROSPETTIVE PROSPETTIVE
CARTA BIANCA A LUCA GUADAGNINO CARTA BIANCA A LUCA GUADAGNINO FUORI FORMATO FUORI FORMATO FUORI CONCORSO FUORI CONCORSO
FILMMAKER MODERNS FILMMAKER MODERNS FILM DI CHIUSURA FILM DI CHIUSURA FILMMAKER OFF FILMMAKER OFF