EN
FESTIVAL INTERNAZIONALE DI CINEMA DAL 1980
16 NOVEMBRE - 24 NOVEMBRE 2018
CARTA BIANCA A LUCA GUADAGNINO
 >
2018 2017 2016 2015

Carta bianca a Luca Guadagnino

Carta bianca a Luca Guadagnino
Filmmaker e CSC - Cineteca Nazionale presentano Carta bianca a Luca Guadagnino.
 
Il più internazionale dei nostri autori contemporanei, Luca Guadagnino, torna alle origini della propria “formazione” (non solo cinematografica) con una Carta bianca sorprendente, dedicata a Roberto Rossellini e Peter Del Monte, che è anche un viaggio indietro nel tempo alle prime esperienze da spettatore “vorace ma sporadico”: l’incontro, a 10 anni, con il “conturbante” Piso Pisello di Del Monte, poi la scoperta, a 14, di Viaggio in Italia, film già mitico prima ancora di essere visto perché “mediato”, quindi la riflessione sull’immanenza del fantastico nella realtà, sul cinema come linguaggio e non mera illustrazione di una sceneggiatura.
 
Un confronto che da un lato rende omaggio a un autore oggi “ai margini” (per non dire rimosso) come Del Monte, e dall’altro vuole “rivitalizzare” alla luce di un confronto la lettura critica di Rossellini, spesso troppo ingabbiato nello status di “padre del cinema moderno” per essere letto, e riletto, con la mente libera da codificazioni già sedimentate.

Luca Guadagnino (Palermo, 1971) è regista, sceneggiatore, produttore. Vive ad Addis Abeba fino all'età di sei anni per poi tornare nel capoluogo siciliano. 
A Roma frequenta l'Università La Sapienza dove si laurea in Storia e Critica del cinema con una tesi su Jonathan Demme. Inizia a girare dei cortometraggi (tra cui Qui,1997) e esordisce nel lungometraggio con The Protagonists (1999), presentato alla Mostra di Venezia, a  cui seguono i documentari Mundo Civilizado (2002), Il cuoco contadino (2004). Nel realizza Melissa P. dal best seller di Melissa Panariello 100 colpi di spazzola prima di andare a dormire.
Inconscio italiano (2011) è un'incursione nel colonialismo rimosso dalla Storia di Italia, mentre Bertolucci on Bertolucci (2013, in co-regia con Walter Fasano) tratteggia un ritratto poliedrico del regista di Novecento attraverso una raccolta di materiali d'archivio.
Io sono l'amore (2009) riceve una candidatura agli Oscar  ai migliori costumi. Nel 2015 A Bigger Splash viene presentato in concorso alla 72a Mostra Cinematografica di Venezia.
Call Me by Your Name è un successo mondiale, premio Oscar alla migliore sceneggiatura non originale. Nel 2018 realizza Suspiria.
 
I film in programma:

Roberto Rossellini: Europa '51 (1952); Viaggio in Italia (1954); La paura (1954)
 
Peter Del Monte: Piso pisello (1981); Piccoli fuochi (1985); Compagna di viaggio (1996)

 

SEZIONI
 >
2018 2017 2016 2015
FILM D'APERTURA FILM D'APERTURA CONCORSO CONCORSO PROSPETTIVE PROSPETTIVE
CARTA BIANCA A LUCA GUADAGNINO CARTA BIANCA A LUCA GUADAGNINO FUORI FORMATO FUORI FORMATO FUORI CONCORSO FUORI CONCORSO
FILMMAKER MODERNS FILMMAKER MODERNS FILM DI CHIUSURA FILM DI CHIUSURA FILMMAKER OFF FILMMAKER OFF