EN
FESTIVAL INTERNAZIONALE DI CINEMA DAL 1980
16 NOVEMBRE - 24 NOVEMBRE 2018

LA GIURIA

 

CONCORSO INTERNAZIONALE

 

Alberto Fasulo (San Vito al Tagliamento, 1976) è regista cinematografico. Nel 2008 dirige e produce Rumore Bianco, selezionato al Festival dei Popoli, al Pusan International Film Festival, Ischia Film Festival e Sciacca Film Festival dove ottiene una Menzione Speciale. Nel 2013 esordisce nel lungometraggio di finzione con TIR, che vince il Marc’Aurelio d’Oro al Festival Internazionale del Cinema di Roma. Nel 2015 partecipa al Festival di Locarno con Genitori, un documentario che affronta il tema della disabilità.

Giovanni La Varra (Milano, 1967) architetto, insegna al Politecnico di Milano e all'Università degli studi di Udine. Il suo studio – Barreca & La Varra – ha in corso progetti in Italia, Cina, Oman e ha vinto, con il Bosco verticale a Milano, il premio del Council of Tall Buildings dell'IITT di Chicago. Ha pubblicato Barreca & La Varra. Questioni di facciata, (Skira 2012) e un romanzo dal titolo Case minime (Robin 2012).

Fabio Vittorini (Ancona, 1971) insegna Musica e immagine presso l'Università IULM di Milano. Collabora con il quotidiano Il Manifesto e con il sito Duels. Tra le sue pubblicazioni: Narrativa USA 1984-2014. Romanzi, film, graphic novel, serie tv, videogame e altro (2015), Il sogno all’opera. Racconti onirici e testi melodrammatici (2010), Il testo narrativo (2006), La soglia dell’invisibile. Percorsi del Macbeth: Shakespeare, Verdi, Welles (2005), Shakespeare e il melodramma romantico (2000).

 

PROSPETTIVE

 

Fulvio Baglivi (1977), è nato nella zona mediterranea e vive a Roma. Da anni collabora con l’archivio film della Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia e con la trasmissione di Rai3 Fuori Orario cose (mai) viste. Ha collaborato con diversi festival tra cui il Torino Film Festival e Il vento del cinema a Procida. Ha curato i volumi Il mondo realmente rovesciato. Il cinema di Frederick Wiseman (2008, 2015) e Il mio cuore è un gatto spezzato il mio sguardo è frantumato. Cinema, arti e mestieri di Raffaele Andreassi (2015). Nel 2014 ha realizzato Coda, presentato al 32° Torino Film Festival.

Ferdinando Cito Filomarino (Milano, 1986) è regista e sceneggiatore. Dopo la laurea in Semiotica del Cinema a Bologna lavora come assistente alla regia su L'ombra del sospetto – The Other Man (2008) e su Io sono l’Amore (2009). Nel 2010 scrive e dirige il cortometraggio Diarchia, premiato ai Festival di Locarno, Sundance, ai Nastri d’Argento, e nominato agli European Film Awards. Nel 2013 realizza il film saggio L’Inganno, presentato al Festival di Roma. Il suo primo film, Antonia, che racconta gli ultimi dieci anni di vita della poetessa Antonia Pozzi, è stato presentato in concorso al Karlovy Vary dove ha ricevuto una Menzione Speciale della Giuria.

Francesco Virga (Milano, 1963) con la MIR Cinematografica, ha prodotto numerosi documentari creativi e film di finzione di alcune delle più interessanti voci del panorama italiano ed europeo, tra cui Alina Marazzi, Federica Di Giacomo, Andreas Pichler, Leonardo Di Costanzo, Vincenzo Marra, Ursula Meier, Aida Begic, Cristi Puiu. Nel 2016 ha prodotto Liberami di Federica Di Giacomo, premiata nel concorso Orizzonti a Venezia. È membro del network di produttori europei ACE Producers.

SEZIONI
 >
2018 2017 2016 2015
CONCORSO CONCORSO PROSPETTIVE - CONCORSO PROSPETTIVE - CONCORSO FILMMAKER MODERNS FILMMAKER MODERNS
NATURA SELVAGGIA NATURA SELVAGGIA HELLO HAPPINESS HELLO HAPPINESS FUORI FORMATO FUORI FORMATO
FILM D'APERTURA FILM D'APERTURA FILM DI CHIUSURA FILM DI CHIUSURA ULRICH SEIDL ULRICH SEIDL
FUORI CONCORSO FUORI CONCORSO PROSPETTIVE - FUORI CONCORSO PROSPETTIVE - FUORI CONCORSO FILMMAKER OFF FILMMAKER OFF