EN
FESTIVAL INTERNAZIONALE DI CINEMA DAL 1980
1 DICEMBRE - 10 DICEMBRE 2017
Ricerca News
 >

Concorso internazionale: tutti i titoli

 

Ecco svelati uno ad uno tutti i film selezionati all'interno del CONCORSO INTERNAZIONALE dell'esizione #Filmmaker2017 (Milano 1- 10 dicembre)!!!



"Siamo in tempi di emergenza, serve dunque dotarsi degli strumenti necessari, di opere che possano rappresentare un’occasione di resistenza."

 

 

AB BOVO di Luca Ferri
[ANTEPRIMA MONDIALE]
Adamo ed Eva (due ipotesi che affiorano tra i suoni misteriosi e “inintelligibili”della lingua berbera) hanno ancora una possibilità. L'ultima occasione per guarire e generare una nuova genìa di esseri umani più dignitosi. Nove piani sequenza in Super 8 colore in cui ai progenitori dell'umanità viene permesso di rifare tutto, daccapo.
Scheda: https://www.filmmakerfest.com/FilmFestival/848

DRAGONFLY EYES di Xu Bing
[PRIMA ITALIANA]
Il nostro quotidiano è sotto sequestro: innumerevoli schermi di video-sorveglianza assorbono il reale rendendolo ininterrottamente iper-visibile. Ognuno è monitorato da un occhio meccanico che tutto inquadra, un’angosciosa rappresentazione senza fine.
Scheda: https://www.filmmakerfest.com/FilmFestival/850

EL MAR LA MAR di Joshua Bonnetta e J.P. Sniadecki
[PRIMA ITALIANA]
Il deserto di Sonora è tra i più caldi del Nord America, si estende dal Messico agli Stati Uniti, e qui, ogni anno, migliaia di clandestini provano a salvarsi la vita varcando il confine settentrionale.
Scheda: https://www.filmmakerfest.com/FilmFestival/851

I PAY FOR YOUR STORY di Lech Kowalsky
[PRIMA ITALIANA]
Lech Kowalski, regista americano di origini polacche, torna, dopo anni di assenza, a Utica, NY, città dove è cresciuto, un tempo punta di diamante del sogno americano, oggi economicamente e socialmente morta, dove la disoccupazione non molla la presa. Per raccontare il cataclisma, Kowalski ha bisogno delle storie di chi lo ha vissuto. Decide di comprarle: il “salario” proposto sarà due volte quello minimo stabilito dalla legge. Dal balcone di un appartamento dove ha installato un’insegna al neon che annuncia I Pay for Your Story, il regista filma le testimonianze di vita dei suoi concittadini.
Scheda: https://www.filmmakerfest.com/FilmFestival/852

L'ASSEMBLéE di Mariana Otero 
Notti passate in piedi in place de la République a pensare, a non riposarsi, a discutere, a mettere e mettersi in discussione; il segno-sogno di un risveglio, la rottura con l'economia capitalista per riscrivere la Costituzione di una Repubblica che possa dirsi davvero sociale. Questo ha significato “Nuit Debout”, il movimento nato il 31 marzo 2016 a Parigi, a partire dalle proteste contro la proposta di riforma del lavoro avanzata dal Governo Hollande.
Scheda: https://www.filmmakerfest.com/FilmFestival/853

L'HEROIQUE LAND. LA FROTIéRE BRULE di Nicolas Klotz e Élisabeth Perceval
[PRIMA ITALIANA]
La Frontière brule, film fiume che i due registi Nicolas Klotz ed Elisabeth Perceval, hanno realizzato nella “giungla” di Calais (così è stato definito, nel 2015, l'insieme degli accampamenti degli immigrati, vero e proprio territorio mutante, città-mondo, metropoli del futuro), che hanno filmato a lungo prima che cominciassero le espulsioni.
Scheda: https://www.filmmakerfest.com/FilmFestival/854

PARIS EST UNE FETE di Sylvain George
[PRIMA ITALIANA]
Girato quasi esclusivamente di notte, a Parigi e nella vicina banlieue (con una parentesi a New York), tra il 2015 e il 2016, Paris est une fête racconta i migranti invisibili che sopravvivono ai margini della scena, le manifestazioni del movimento “Nuit Debout”, gli attentati, lo stato d’emergenza...
Scheda: https://www.filmmakerfest.com/FilmFestival/855

PURGE THIS LAND di Lee Anne Schmitt
[PRIMA ITALIANA]
La storia degli Stati Uniti è anche la storia del razzismo e della schiavitù, della violenza sistematica, continua e inesorabile, che è stata ed è, tutt'oggi, compiuta contro i neri. Purge This Land (letteralmente “purifica questa terra”) è un film saggio, che tocca nell'intimo la biografia della regista: la sua storia è un prisma che riflette il lato oscuro dell'animo dei bianchi d'America.
Scheda: https://www.filmmakerfest.com/FilmFestival/856

 

TA PEAU SI LISSE di Denis Côté
Jean-François, Ronald, Alexis, Cédric, Benoit e Maxim sono gladiatori dei tempi moderni: culturisti di alto livello, veterani del bodybuilding, allenatori e catcher, accomunati da capacità fisiche sovrumane, condividono un’ossessione per il corpo, meticolosamente affinato per superare se stessi.
Scheda: https://www.filmmakerfest.com/FilmFestival/857

THE SECRET SHARER di Filippo Ticozzi
[ANTEPRIMA MONDIALE]
Da un moncone nasce una gamba artificiale. La carne si ritira, l'inorganico avanza. Ci troviamo di fronte a un mondo di corporalità mutanti, a una realtà dove diventa difficile decretare la differenza che corre tra biologico e meccanico, tra essere umano ed elemento automaticamente riproducibile.
Scheda: https://www.filmmakerfest.com/FilmFestival/858

TIEFENSCHARFE/DEPHT OF FIELD di Alex Gerbaulet e Mareike Bernien
[PRIMA ITALIANA]
Come fai a filmare la scena di un crimine in modo che possa semplicemente apparire come un luogo? Le registe Alex Gerbaulet e Mareike Bernien, con il progetto Tiefenschärfe (letteralmente “profondità di campo”), compiono un'indagine visiva di quei luoghi: contestualizzano le scene dei crimini in rapporto all'ambiente, mostrano come quegli spazi si sono modificati nel tempo.
Scheda: https://www.filmmakerfest.com/FilmFestival/859