EN
FESTIVAL INTERNAZIONALE DI CINEMA DAL 1980
1 DICEMBRE - 10 DICEMBRE 2017
Ricerca News
 >

FOCUS ACCADEMIE | Il cinema insegnato

IL CINEMA INSEGNATO A FILMMAKER FESTIVAL

ACCADEMIE DI CINEMA, SCUOLE DI REGIA E RECITAZIONE

 

Oggi, venerdì 2 dicembre 2016, Filmmaker Festival propone due film legati ai luoghi del cinema insegnato. Entrambe le proiezioni saranno allo Spazio Oberdan di via Vittorio Veneto 2 accompagnate dai loro autori.

Ore 19: Esercizi Elementari di Giuseppe Piccioni

Una lezione d'attore. Un gruppo di allievi del corso di recitazione dell'Accademia Silvio D'Amico di Roma si confronta con un regista. Gli Esercizi Elementari infatti sono quelli cui si sottopongono gli allievi del Laboratorio di Recitazione e Regia cinematografica dell'Accademia Silvio D'Amico per riuscire a trovare il giusto suono, l'esattezza di un gesto, che possano loro permettere, recitando, di trasmettere un'impressione di verità. Provare e riprovare fino a sembrare sinceri, fingere naturalezza attraverso un continuo lavoro di cancellature e di correzioni. Quello realizzato da Giuseppe Piccioni non è un backstage, ma un racconto che procede per salti, suggestioni che eludono l’andamento cronologico e l’indagine sociologica dei ragazzi coinvolti, per concentrarsi sul lavoro che sta dietro al mestiere d'attore, tutto giocato sullo scarto minimo tra l’errore e la soluzione, quella che può permettere di raggiungere una qualche sfuggente esattezza. Ma è anche un film che mostra il rapporto e la tensione che si crea tra un regista e i suoi interpreti.

Ore 21: Le Concours di Claire Simon

Gli esami di ammissione alla Fémis la scuola di cinema più prestigiosa in Francia osservati dal punto di vista di aspiranti allievi e commissione dei selezionatori. La Fémis è la Scuola Nazionale di Cinema in Francia. Ha sede a Parigi e nelle sue aule sono passati Louis Malle, Alain Resnais, Theo Angelopoulos, François Ozon, Arnaud Desplechin. I criteri d'ammissione sono molto selettivi e investono la commissione esaminatrice di una forte responsabilità: oltre al talento i commissari devono riconoscere nei candidati l'attitudine alla professionalità, fattore necessario nell'audiovisivo. «Cronenberg a 18 anni doveva essere abbastanza folle, ma insomma... essere folle non ti impedisce di essere un buon regista, no?». «Ma che ci guadagna La Fémis con un pazzo furioso come questo [...]?». È lo stralcio di una conversazione tra esaminatori catturato da Claire Simon in Le Concours che, la regista definisce «il remake di un celebre film dei fratelli Lumière, L'arroseur arrosé». Un'indagine in cui, attraverso discussioni, argomentazioni e contro-argomentazioni, si mostra come una professione scelga i propri eredi mettendosi in discussione con coraggio. Consulta il programma di venerdì 2 dicembre 2016