EN
FESTIVAL INTERNAZIONALE DI CINEMA DAL 1980
12 NOVEMBRE - 21 NOVEMBRE 2021
Ricerca News
 >

AMOS VOGEL PROTAGONISTA DI FUORI FORMATO A FILMMAKER 2021

Werner Herzog lo definì «la coscienza morale del cinema» e il suo saggio Il cinema come arte sovversiva (1974) ha influenzato e influenza ancora generazioni di programmatori e curatori cinematografici di tutto il mondo. Quest’anno, nel centenario della sua nascita, Filmmaker omaggia la figura di Amos Vogel, viennese e fondatore nel 1947 a New York del leggendario Cinema 16, il più grande cineclub d'America.
 
Tre programmi sovversivi a cura di Tommaso Isabella con film di:
Ivo Kohler, Pontus Hulten, Peter Weiss, Georges Franju, Kenneth Anger, Maya Deren, Theodor Erismann, Hans Nordenström, Robert Breer, Joseph Cornell, Larry Jordan, Douglass Crockwell, Stan Brakhage, Gianfranco Mingozzi, Carmelo Bene, Gunvor Nelson.
"La sua era una pratica eminentemente politica, improntata alla comprensione della complessità della società capitalistica avanzata e alla critica dell'esistente, strategicamente contrapposta alle idee e alle forme del cinema dominante, insofferente verso qualsiasi forma di censura e dedicata all'esplorazione dei limiti, all'espansione degli orizzonti percettivi e culturali. Essere scomodi, interrogare il potere e smascherare i suoi codici, essere “sabbia, non olio, negli ingranaggi del mondo”, come recitano i versi di una poesia di Günter Eich che Vogel aveva eletto a credo esistenziale e professionale." (Tommaso Isabella)
In collaborazione con Forum austriaco di Cultura Milano.
Grazie a Österreichisches Filmmuseum.