EN
FESTIVAL INTERNAZIONALE DI CINEMA DAL 1980
27 NOVEMBRE - 6 DICEMBRE 2020
Ricerca News
 >

Filmmaker #day6: Concorso internazionale e Prospettive / Fuori Formato con Johannes Gierlinger




DAL CONCORSO UN FILM SULLA DEMOCRAZIA E LA RIAPPROPRIAZIONE DEGLI SPAZI 

Occupata nel 1998, Impa è la più antica fabbrica “recuperata” di Buenos Aires, nata negli anni Cinquanta per la produzione di rotoli di alluminio e oggi gestita direttamente dai lavoratori.  Un’utopia realizzata dove si costruisce un modello produttivo e sociale fondato sulla giustizia politica e la lotta alle diseguaglianze economiche. Diego Scarponi con IMPA – La città  entra nella vita quotidiana di questo grande sogno collettivo, una città dentro la città che, dopo anni di lotte, è stata finalmente riconosciuta dallo stato argentino.
 




DALLE PROSPETTIVE 

A Pavia, nel piazzale dove ogni estate arriva il luna park, c'è il campo sinti in cui vive la famiglia Casagrande. Alex e Ketty si raccontano ai quattro registi di Piazzale Europa (Andrea SanarelliMarta InnocentiEleonora FerriMariano Beck) all'ombra delle giostre che nei giorni estivi sono sempre in movimento, tra il sogno di un futuro diverso per i figli e la rassegnazione a una vita problematica.
 
Durante il lockdown, chiusa in casa come tutti, lo sguardo della telecamera di Sofia Di Fina si rivolge all'esterno. In Restate a casa, la regista osserva, dalla propria abitazione a Palermo, quel che accade fuori, assumendosi la responsabilità di vedere non vista e cogliendo con leggerezza l’assurdo quotidiano della reclusione.
 
 
IL PRIMO PROGRAMMA DI FUORI FORMATO CON L'OMAGGIO A JOHANNES GIERLINGER
 
Il cinema sperimentale austriaco è di nuovo protagonista nei Fuori Formato, sezione curata da Tommaso Isabella, con il lavoro inedito in Italia di Johannes Gierlinger e Antoinette Zwirchmayr.
L'intento è quello di mettere in dialogo le opere di due filmmaker tanto diversi nei loro rispettivi approcci quanto affini nella ricerca di forme riflessive ed enigmatiche che intrecciano memoria e storia, autobiografia e saggio, allegoria del presente e immaginazione utopica.
 
I film di Johannes Gierlinger (Salisburgo, 1985), come lui stesso li descrive, sono una “ricerca di tracce”, tracce che restano tali in quanto frammenti. Tracce che pretendono di interrogare il mondo contemporaneo attraverso ciò che esso è stato e ciò che potrebbe essere.
 

NEL LABORATORIO DI MASSIMO D’ANOLFI E MARTINA PARENTI

Per il primo appuntamento con il laboratorio di Massimo D'Anolfi e Martina Parenti per In Progress Lab in collaborazione con MFN - Milano Film Network e Civica scuola di cinema L.Visconti, i due autori affronteranno il tema La messa in forma del reale. Coordina l’incontro Giulio Sangiorgio.

Mercoledì 2 dicembre, ore 14.30 
in diretta su sulla pagina facebook e Youtube della Civica Scuola Luchino Visconti.
 
 
LE CORRISPONDENZE E LE CONVERSAZIONI DELLE 19
 
Le Corrispondenze di oggi, le piccole schegge di cinema sempre disponibili a questo link, sono Archivio: frammenti di vita e di cinema con Alberto Grifi di Danilo MonteFrom The Beach, Notes di Antonio Di Biase e Davide PeregoThe Virus Is Capitalism: Extract di Lech KowalskiEspèce d’espace di Francesco Clerici e Hana Tintor.
 
Oggi nelle nostre conversazioni delle 19, che puoi vedere sulla nostra pagina FB o canale YT, ospitiamo Cristina Piccino insieme a Diego Scarponi (Concorso internazionale), Antonio Di BiaseEnrico MaistoFrancesco Clerici, Hana Tintor Titta Cosetta Raccagni (Corrispondenze).