EN
FESTIVAL INTERNAZIONALE DI CINEMA DAL 1980
12 NOVEMBRE - 21 NOVEMBRE 2021

The black yellow tree

Italia, 2010

16mm, Super8, 9.5mm, colore, 12 min.

 

Regia

Francesco Bertocco

Sceneggiatura

Francesco Bertocco

Montaggio

Stefania Rossi

Musica

Federico Chiari

Voce narrante

Sara Bertelà

Contatti

Filmmaker

Via Aosta 2/a

20155 Milano

Tel: +39.023313411

segreteria@filmmakerfest.org

giada.tot@gmail.com

 

The black yellow tree

The Black Yellow Tree é una storia privata tra le tante, colta tra due momenti specifici della storia passata, l'atomica di Hiroshima e lo sbarco sulla luna, in cui la manifestazione del progresso scientifico e tecnologico si fondono in un impatto totalizzante con la visione. L'immagine della bomba si presenta all'improvviso, in tutta la sua tragica violenza, permanendo all'interno del racconto come un leitmotiv, una visione costante che poco alla volta assorbe tutte i piani dell'esperienza. La perdita di una persona, il tentativo di ritrovarla, si perdono dentro la Storia, talmente ingombrante da raccogliere dentro di sé ogni altra cosa.

 

Dichiarazione dell'autore

La perdita di una persona, il piegarsi veloce in avanti della storia, del progresso, dell'esperienza, vivono attraverso immagini di archivi privati, libri della memoria che appartengono a mondi e luoghi diversi, nei quali la tecnologia ha un piano dominante. Il progetto raccoglie immagini amatoriali italiane, in un periodo compreso tra gli anni '40 e '70, in un arco di tempo scandito da due eventi fondamentali della conquista tecnica dell'uomo: la bomba atomica e l'approdo nello spazio. The Black Yellow Tree, ambientato tra questi due poli temporali, diventa un momento per riflettere sull'incedere del progresso e il suo riflettersi inevitabile dentro e fuori la Storia, nel pubblico e nel privato. È la volontà di vedere il futuro insieme ai detriti del passato, una visione che appartiene a un'epoca ben definita che si proietta nel corso del tempo.

 

Note biografiche

Francesco Bertocco è nato a Milano nel 1983. Nel 2007 si laurea in Lettere Moderne presso l'Università degli studi di Milano. Nel 2010 termina il Biennio Specialistico in Nuove Tecnologie all'Accademia Di Belle Arti di Brera di Milano.